Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

FacebookTwitterGoogle BookmarksLinkedinRSS Feed
dimensione testo

A.N.U.T.E.L. (Associazione Nazionale Uffici Tributi Enti Locali)

incontro di studio organizzato per il 28 febbraio 2018 presso l’Auditorium Enzo Biagi della Sala Borsa in Piazza Nettuno, 3 a Bologna


TARI E TARIFFA PUNTUALE IN PREVISIONE DELL’OBBLIGO DEL PASSAGGIO AL 2020

Per iscrizioni e scaricare il programma:

https://www.anutel.it/iniziative/Iniziativa_Programma.aspx?idini=1456

 

Estratto dalla presentazione del programma:

La normativa sulla tassa rifiuti, che pure sembrava aver finalmente trovato, dopo la legge n. 147 del 2013, una più stabile conformazione normativa, tiene tuttora ben desta l’attenzione degli enti locali e degli operatori del settore. In particolare per ciò che concerne la c.d. “tariffa puntuale”, per la quale è stato finalmente emanato il D.M. 20.04.2017 sulla misurazione dei rifiuti, in relazione anche alla peculiare normativa vigente nella regione Emilia Romagna e al sistema delle competenze attribuite agli organi di primo e secondo livello dell’ATO.

Né sono mancate questioni più generali afferenti al prelievo – comunque lo si configuri – richiesto agli utenti dei servizi di gestione dei rifiuti urbani. Basti cennare alle questioni correlate all’applicazione dell’entrata alle superfici produttive, in particolare ai magazzini e dei luoghi che possono produrre rifiuti di imballaggio, sulla rilevanza dei crediti inesigibili nel Piano finanziario, nonché ai profili legati alla stessa assimilazione dei rifiuti speciali, nell’imminente approvazione di un nuovo decreto sul punto.